ZHENGZHOU HAIXU
ZHENGZHOU

HAIXU

Cos’è la cromite?

Cos’è la cromite?
La cromite è un minerale di ossido composto da cromo, ferro e ossigeno (FeCr2O4). È di colore da grigio scuro a nero con una lucentezza da metallica a submetallica e un alto peso specifico. Si verifica nelle rocce ignee basiche e ultrabasiche e nelle rocce metamorfiche e sedimentarie che si producono quando le rocce contenenti cromite vengono alterate dal calore o dagli agenti atmosferici.

La cromite è importante perché è l’unico minerale economico di cromo, un elemento essenziale per un’ampia varietà di prodotti metallici, chimici e manufatti. Molti altri minerali contengono cromo, ma nessuno di essi si trova in depositi che possono essere estratti economicamente per produrre cromo.

Proprietà fisiche della cromite
Classificazione chimica
Colore dell’ossido Da grigio scuro a nero, raramente nero brunastro
Striscia Marrone scuro
Lustro Da metallico a submetallico
Diafanità Opaca Scissione
Nessuna
Durezza Mohs Da 5,5 a 6
Gravità specifica da 4,0 a 5,1 (variabile)
Proprietà diagnostiche Lustro, striatura
Composizione chimica FeCr2O4 con magnesio sostituendo il ferro in quantità significative
Sistema cristallino
Usi isometrici Un minerale di cromo

Proprietà della cromite La
cromite può essere difficile da identificare. Diverse proprietà devono essere considerate per differenziarlo da altri minerali metallici. L’identificazione manuale del campione di cromite richiede la considerazione del colore, del peso specifico, della lucentezza e di una caratteristica striscia marrone. L’indizio più importante per identificare la cromite è la sua associazione con rocce ignee ultrabasiche e rocce metamorfiche come la serpentinite.

La cromite a volte è leggermente magnetica. Questo può far sì che venga confuso con la magnetite. Cromite e ilmenite hanno proprietà molto simili. Sono necessarie attente osservazioni di durezza, striatura e peso specifico per distinguere questi minerali nei campioni manuali.

Cromite e soluzione solida
rosso rubino dal cromo
Lo sapevi? Il colore di molte gemme deriva da tracce di cromo. Il colore rosso dei rubini, il rosa di alcuni zaffiri e il colore verde degli smeraldi derivano dal cromo. Copyright dell’immagine iStockphoto / ProArtWork.
Il magnesio spesso sostituisce il ferro nella cromite. Esiste una serie di soluzioni solide tra il minerale cromite (FeCr2O4) e il minerale isomorfo magnesiocromite (MgCr2O4). I campioni intermedi possono essere ricchi di ferro ((Fe, Mg)Cr2O4) o magnesio ((Mg, Fe)Cr2O4). Per comodità nella comunicazione, questi minerali sono spesso indicati collettivamente come “cromite”.

Alcuni mineralogisti danno una composizione chimica generalizzata di (Mg, Fe)(Cr, Al)2O4 per cromite. Questa composizione riconosce più percorsi in soluzione solida tra cromite ed ercinite (FeAl2O4), spinello (MgAl2O4), magnesiocromite (MgCr2O4), magnetite (Fe3O4) e magnesioferrite (MgFe2O4).

A causa delle molte diverse composizioni in queste serie di soluzioni solide, geologi e metallurgisti spesso considerano la “cromite” come qualsiasi membro della serie di soluzioni solide che abbia un contenuto significativo di Cr2O3.

Deposito stratiforme di cromite
Bushveld Deposito stratiforme di cromite Bushveld: una foto sul campo della cucitura di cromite Bushveld LG6. Ciò mostra chiaramente la natura stratiforme del deposito. Foto dell’USGS di Klaus Schulz.

Stratiform, Podiform e Beach Sands
Piccole quantità di cromite si trovano in molti tipi di roccia. Tuttavia, depositi di cromite abbastanza grandi per l’estrazione mineraria si trovano generalmente in: 1) depositi stratiformi (grandi masse di roccia ignea come norite o peridotite che si sono cristallizzate lentamente dal magma del sottosuolo); 2) depositi podiformi (serpentini e altre rocce metamorfiche derivate dall’alterazione di norite e peridotite); e 3) sabbie da spiaggia (derivate dall’erosione di rocce contenenti cromite).

Cromite
Cromite dal Sud Africa: Cromite dall’area del Transvaal del Sud Africa. Questo esemplare ha un diametro di circa 3,5 pollici (9 centimetri).

DEPOSITI STRATIFORMI

I depositi stratiformi sono grandi masse di roccia ignea che si sono raffreddate molto lentamente nelle camere magmatiche sotterranee. Durante questo lento raffreddamento, la cromite e i minerali associati si sono cristallizzati presto mentre il magma era ancora a una temperatura molto elevata. I loro cristalli si sono poi depositati sul fondo della camera magmatica per formare un deposito stratificato. Alcuni degli strati in questi depositi possono contenere il 50% o più di cromite in base al peso.

La maggior parte della cromite conosciuta nel mondo si trova in due depositi stratiformi: il Bushveld Complex in Sud Africa e il Great Dyke in Zimbabwe. Altri importanti depositi stratiformi includono il Complesso di Stillwater nel Montana, il Complesso di Kemi in Finlandia, il Complesso di Orissa in India, il Goias in Brasile, il Complesso di Mashaba in Zimbabwe e piccoli depositi in Madagascar. Quasi tutti sono di età precambriana.

Cromite
Cromite dallo Zimbabwe: cromite dal Shurugwi, Zimbabwe. Il campione è di circa 4 pollici (10 centimetri) di diametro.

DEPOSITI PODIFORMI

I depositi podiformi sono grandi lastre di litosfera oceanica che sono state spinte su una placca continentale. Queste lastre di roccia, note anche come “ofioliti”, possono contenere quantità significative di cromite. In questi depositi la cromite è disseminata attraverso la roccia e non molto concentrata in strati di facile estrazione. I depositi podiformi sono noti in Kazakistan, Russia, Filippine, Zimbabwe, Cipro e Grecia.

Le prime scoperte di depositi di cromite podiformi furono fatte vicino a Baltimora, nel Maryland, all’inizio del 1800. Questi depositi fornivano quasi tutta la cromite mondiale fino al 1850 circa. Questi depositi erano piccoli e non sono più in produzione.

Collezione di minerali
Il modo migliore per conoscere i minerali è studiare con una raccolta di piccoli campioni che è possibile maneggiare, esaminare e osservare le loro proprietà. Collezioni di minerali economici sono disponibili nel negozio Geology.com.

SABBIE DA SPIAGGIA

La cromite si trova nelle sabbie delle spiagge derivate dall’erosione di rocce contenenti cromite e terreni di laterite che si sono sviluppati sulla peridotite. La sabbia della spiaggia ricca di cromite e altri minerali pesanti a volte viene estratta, lavorata per rimuovere i minerali pesanti e restituita all’ambiente.

Due fatti consentono a queste sabbie di cromite di contenere occasionalmente depositi economici di cromite. Innanzitutto, la cromite è uno dei minerali più resistenti agli agenti atmosferici della peridotite. Ciò fa sì che si concentri nei suoli residui che si formano nella zona di alterazione sopra le rocce ricche di cromite. In secondo luogo, la cromite ha un peso specifico più elevato rispetto ad altri minerali nella peridotite. Questo fa sì che venga trasportato e depositato selettivamente da un’onda e dalle azioni della corrente, concentrandolo in determinate posizioni presso torrenti e spiagge. Questi depositi sono a volte abbastanza ricchi e abbastanza grandi da poter essere estratti per la cromite.

Usi della cromite e della
vernice giallo cromo Chromium
Lo sapevi? Gli scuolabus e le linee gialle sulle autostrade sono spesso dipinti con vernice “giallo cromo”. Il “cromo” significa che il cromo è stato usato come ingrediente. Copyright dell’immagine iStockphoto / 2windspa.
Il cromo è un metallo utilizzato per indurre durezza, tenacità e resistenza chimica nell’acciaio. La lega prodotta è nota come “acciaio inossidabile”. Quando è legato con ferro e nichel, produce una lega nota come “nicromo” resistente alle alte temperature e utilizzata per realizzare unità di riscaldamento, forni e altri apparecchi. Rivestimenti sottili di leghe di cromo vengono utilizzati come placcature su ricambi auto, elettrodomestici e altri prodotti. A questi viene dato il nome “cromato”. Viene anche utilizzato per realizzare superleghe che possono funzionare bene nell’ambiente caldo, corrosivo e ad alto stress dei motori a reazione.

Il nome di Chromium deriva dalla parola greca “chroma” che significa “colore”. Il cromo è usato come pigmento nelle vernici. Le familiari linee gialle dipinte al centro delle autostrade e la vernice gialla usata sugli scuolabus sono spesso “giallo cromo”, un colore prodotto da pigmenti di cromo. Il cromo è un pigmento importante in molti tipi di vernici, inchiostri, coloranti e cosmetici. Tracce di cromo producono il colore in molti minerali e pietre preziose. Il colore rosso del rubino, il rosa di alcuni zaffiri e il colore verde dello smeraldo sono dovuti a piccole quantità di cromo.

LATEST POST

Torna su